Mygrants attraverso la formazione promuove e supporta il contributo che la communità migrante può dare alla crescita e allo sviluppo socio economico del paese ospitante.

L’immigrazione come progresso, questo è il filo conduttore della tre giorni che inizierà il 16 dicembre e si concluderà il 18 dicembre in occasione della giornata internazionale dell’immigrazione. La 3 giorni si terrà a Bologna all’interno della cornice innovativa di La Scuderia – piazza Verdi 2.
Fulcro dell’evento sarà l’hackthon finalizzato allo sviluppo di soluzioni che facilitino il processo di integrazione dei migranti. L’iniziativa in piena ottica sinergica e di coesione, vedrà coinvolti oltre ai cinquanta talenti della community Mygrants, studenti universitari e esperti del settore.
Il MygrantsDays è anche un momento di celebrazione per la community di Mygrants che vedrà riuniti nella tre giorni partecipanti provenienti da 9 regioni della penisola. Durante l’evento si alterneranno molteplici attività: momenti di confronto sui temi dell’imprenditorialità e dell’innovazione, speech motivazionali, iniziative artistiche, food tasting e show cooking, speech formativi sotto il filo conduttore dell’immigrazione come progresso.

Il Programma

DAY 1

16 Dicembre 2017

DAY 2

17 Dicembre 2017

DAY 3

18 Dicembre 2017

HackMyWay

“Laddove non vi è una rotta, ce ne creiamo una”, in pieno spirito proattivo Mygrants pone al centro dell’evento un hackathon che ha come finalità lo sviluppo di soluzioni concrete per abilitare i processi di integrazione.

COSA E’ UN HACKATHON?

Un Hackathon è una gara alla quale possono partecipare diversi profili professionali un momento di confronto operativo per l’ideazione e lo sviluppo di progettualità innovative. Dunque, un’occasione unica per mettere alla prova capacità, creatività e voglia di fare.

La durata della competizione coincide con quella dell’evento: durante i tre giorni i partecipanti, riuniti in team multidisciplinari, lavoreranno attivamente alla realizzazione dell’idea. Ogni team presenterà il proprio progetto di fronte a tutti i partecipanti dell’evento.

LE SFIDE

Riguardano la migrant journey, ossia il percorso che un immigrato affronta una volta giunto in un paese diverso da quello di appartenenza. Le 4principali sfide sono:

Identità

Problema

Il processo di raccolta, verifica, validazione, scambio dei dati e delle informazioni relativi ai migranti sono spesso complessi e non integrati. Ciò comporta una scarsa efficacia dei sistemi di rilascio documentale che genera elevati tempi di attesa e un scarsa accuratezza che non tutela il migrante nella comunità ospitante.

Challenge

Ideare nuovi processi, utilizzando anche tecnologie innovative, che possano facilitare la raccolta, verifica, validazione e scambio delle informazioni relative all'identità dei migranti.

Job placement

Problema

Soltanto il 4% dei titolari di protezione internazionale trova un’occupazione professionale per più di 6 mesi. Troppo poche sono le strutture di accoglienza nelle quali vengono fornite le ore d’insegnamento settimanali previste dalle linee guida per lo Sprar. Spesso viene inoltre riscontrata una grave carenza di percorsi d’inclusione sociale. Il lavoro è sia il primo abilitatore per l’indipendenza del migrante sia una risorsa importante per lo sviluppo socio economico della comunità ospitante.

Challenge

Mediante la mappatura delle competenze e l’emersione dei talenti, degli interessi e delle attitudini degli immigrati, abilitare, promuovere e facilitare i processi di formazione propedeutici all’inserimento lavorativo.

Housing

Problema

La prima e seconda accoglienza sono caratterizzate da lunghi tempi di attesa e di incertezza, vissuti spesso in centri di medie e grandi dimensioni, isolati dalla città e privi di opportunità di conoscenza del territorio e socializzazione con la popolazione locale. Inoltre nelle fasi successivi i migranti non riescono ad accedere ai circuiti immobiliari tradizionali per le elevate barriere d’ingresso esistenti.

Challenge

Ideare progetti che consentano di valorizzare e aumentare l’accessibilità al sistema di housing con l’obiettivo di creare sviluppo socio economico condiviso tra comunità migrante e ospitante.

Accesso al Credito

Problema

Il sistema delle imprese straniere in Italia supera quota 580.000 sullo stock delle imprese totali. Nel 2017 la loro incidenza è salita al 9,5%, indice di una popolazione immigrata sempre più attiva nello scenario economico del Paese. Sebbene questo trend sia fortemente positivo, vi sono molti vincoli che rallentano il potenziale imprenditoriale della comunità migrante, tra cui : l'accesso al credito, il supporto imprenditoriale, la disponibilità di asset materiali e immateriali.

Challenge

Sviluppare soluzioni digitali che possano favorire l’accesso a servizi quali il credito, l’advisoring, la disponibilità di asset materiali e immateriali che facilitano l’avvio di attività imprenditoriali.

Partners


COME SI SVILUPPERA’ L’HACKATHON?

I partecipanti saranno suddivisi in 8 gruppi  totali,  da  almeno 6 persone.
I progetti elaborati nella tre giorni saranno presentati nella giornata conclusiva, il 18 dicembre, di fronte a tutti i partecipanti all’evento.

Sei interessato a partecipare all’hackathon?
Compila il form e registrati all’iniziativa entro il 14/12/2017